Slide background

Il colore della pelle umana varia a seconda delle caratteristiche genetiche e razziali già in origine correlate all’esposizione solare.

Il colore della pelle, infatti, è determinato principalmente dalla quantità e attività di un particolare pigmento naturale cioè la melanina, denominata “feomelanina” per i colori dal giallo al rosso o “eumelanina” per quelli dal marrone scuro al nero, il cui processo di sintesi è attivato dai raggi ultravioletti. La melanogenesi avviene nei melanociti, cioè le cellule dell’epidermide in cui l’enzima Tirosinasi converte l’amminoacido Tirosina in melanina e poi migrano nei cheratinociti di superficie per dare il caratteristico colore a ogni individuo.

La melanina assorbe le radiazioni UV e si scurisce per ossidazione rivelandosi al contempo un prezioso filtro solare fisiologico di protezione.

Dal punto di vista estetico ci dona un aspetto uniforme e tipicamente “in salute” ma la sua produzione irregolare e concentrata in alcune zone insieme a disidratazione, ridotto ricambio cellulare e perdita di elasticità può causare discromie, ipo o iperpigmentazioni facendo subito apparire l’incarnato meno uniforme e luminoso.

Sole ma anche acne, età, squilibri ormonali, gravidanza, alcune terapie farmacologiche, stress ossidativo sono tra le cause principali delle antiestetiche macchie cutanee.

Sensiderm Whitening è la rivoluzione schiarente, dona luminosità uniforme al viso, perfetta protezione per una bellezza senza macchia.